Go Back   Wolfdog.org forum > Italiano > Off topic

Off topic Su tutto e su niente - un modo di passare il tempo in buona compagnia...

Reply
 
Thread Tools Display Modes
Old 19-06-2012, 00:24   #501
Darkness
Junior Member
 
Darkness's Avatar
 
Join Date: Dec 2008
Posts: 331
Default

Reggio: Lasciato morire perché "randagio". La denuncia di "Dacci una Zampa"

Lunedì 18 Giugno 2012


Un cane randagio lasciato morire dentro un fusto di catrame.
Il totale silenzio degli organi preposti non ha favorito la salvezza dell'animale.


Un pomeriggio qualunque d’estate: ennesima segnalazione all’Associazione Dacci una Zampa Onlus da parte di un privato cittadino…ennesima richiesta d’aiuto nella “vacatio” delle istituzioni preposte: nella serata del 15 giugno 2012 a Sambatello, frazione di Gallico, un cane di taglia media, probabilmente perché rincorso da un branco di altri cani randagi, saltando da un muretto è caduto all'interno di un bidone pieno di catrame.

La bestiola non riuscendosi a liberare ha iniziato a guaire e abbaiare.
I lamenti sono stati uditi da un giovane del luogo, che ha provato a liberare il povero animale ormai per tre quarti immerso nel liquido.

Nella mattina di oggi un intero paese si è mobilitato per provare a salvare il randagio, uno dei tanti invisibili senza padrone che popolano la frazione.
La segnalazione all’Associazione arriva troppo tardi: quando i volontari arrivano sul luogo il cane è già morto, e la carcassa - che non è stata peraltro rimossa da parte dell’ASP – è già in stato di decomposizione.

I volontari provano a ricostruire l’accaduto attraverso le parole di chi, dalle nove di mattina del giorno corrente, ha provato a contattare tutti gli enti preposti ad intervenire (Vigili del Fuoco, Polizia Municipale, Guardie Zoofile, ENPA, LIPU), senza ricevere alcun tipo di aiuto, ma solo risposte quali “non è di mia competenza”, “per noi il cane può morire..”, “non abbiamo unità di personale sufficiente per intervenire…”, oltre a varie segreterie telefoniche che sono scattate per l’intero giorno.

Il cittadino ha informato i volontari che l’unico a giungere sul posto è stato un medico veterinario dell’ASP, il quale, dopo aver proceduto alla lettura del microchip per appurare se il cane fosse di proprietà (e in quella circostanza probabilmente non era alquanto rilevante…), si è limitato a constatare che non aveva mezzi a disposizione per poter intervenire e quindi provare a mettere in salvo il cane, agonizzante ma ancora vivo.

Indignati per l’ennesimo episodio di crudeltà e indifferenza nei confronti di chi un padrone non ha, disgustati dalla truculenta visione di quel povero animale deceduto sotto un sole cocente dalle 11.30 del mattino, Dacci una Zampa denuncia ancora una volta non solo il mancato intervento da parte di chi per legge è obbligato ad intervenire, ma anche la possibilità che in quella frazione possa scatenarsi una vera e propria emergenza igienico-sanitaria.

Da sottolineare, infine, che le associazioni animaliste attive sul territorio reggino non possono da sole sopperire a tutte le numerose richieste d'aiuto e di emergenze quotidiane.

Ma questo triste episodio di morte denuncia oltre l’indifferenza che permea la citta di Reggio Calabria nei confronti del mondo animale: in una strada popolata di case, dove qualsiasi bambino ha accesso per poter giocare all’aria aperta in un giorno di sole, dove gli anziani del paese sono rimasti sconvolti e impotenti nel vedere quella povera bestiola ansimante in cerca di aiuto, i volontari dell’associazione si chiedono come tutto questo possa restare in silenzio….e come cancellare dalla mente l’immagine di chi per ore ha sperato e guardato negli occhi quell’ essere umano a cui ha affidato la sua vita.

È noto che attualmente Reggio Calabria si trova in uno stato di continua emergenza in tutti i settori, ma salvare una vita non ha valore? Perché le istituzioni investite da tali compiti e responsabilità non sono intervenute anche solo per provare a sottrarre quel cane da una morte atroce?
PERCHE’ E’ SOLO UN CANE??

I volontari dell’Associazione Dacci una Zampa Onlus
Abbiamo voluto pubblicare integralmente la denuncia, rilasciata su Facebook dall'Associazione "Dacci Una Zampa Onlus", per dare voce a chi, da tempo, combatte contro la barbarie che nel mondo, ma più in particolare nelle nostre terre continua, a trattare gli animali come "bestie", quando la vera bestialità si nasconde, ma non troppo, nell'essere umano.

"La grandezza di una nazione e il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali", sosteneva il Mahatma Gandhi e questo episodio dimostra come le persone normali spesso nascondono, al loro interno, una potenzialità immane che ci avvicina tutti e ci rende solidali. La vicenda dimostra ancora una volta la lontananza delle istituzioni, anche di quelle preposte a scopi precisi, rispetto al sentire comune dei cittadini, pronti a salvare anche un "randagio" e scandalizzati da frasi pilatesche "non è di nostra competenza" o da espressioni barbare come "per noi il cane può anche morire" , frasi che la morale civile e laica dovrebbe condannare senza se e ma.
__________________
http://fotografandolavitablog.blogsp...ai-potuto.html
Il grande silenzio dei cani ci consola delle futili parole degli uomini. Chaumont

Silence is the most perfect expression of scorn. G.B.Shaw

Last edited by Darkness; 19-06-2012 at 00:27.
Darkness jest offline   Reply With Quote
Old 11-07-2012, 14:14   #502
MariNoor
Member
 
MariNoor's Avatar
 
Join Date: Oct 2008
Posts: 829
Default

nulla è servito: proteste, e-mail, petizioni...

dopo che era stata annunciata una pausa di riflessione, Lennox è stato ucciso

http://www.belfastcity.gov.uk/news/news.asp?id=3109
__________________
Mari e Jacky e Noor e Blizzard Amant Gris
MariNoor jest offline   Reply With Quote
Old 04-09-2012, 10:31   #503
valentina
e la zecca Misha
 
valentina's Avatar
 
Join Date: Feb 2006
Location: Trento
Posts: 9,333
Default

__________________
Valentina & MISHA & ARES
valentina jest offline   Reply With Quote
Old 12-09-2012, 12:39   #504
valentina
e la zecca Misha
 
valentina's Avatar
 
Join Date: Feb 2006
Location: Trento
Posts: 9,333
Default

https://dl.dropbox.com/u/59984894/sp...estinzione.pdf
__________________
Valentina & MISHA & ARES

Last edited by valentina; 12-09-2012 at 12:45.
valentina jest offline   Reply With Quote
Old 05-10-2012, 10:49   #505
valentina
e la zecca Misha
 
valentina's Avatar
 
Join Date: Feb 2006
Location: Trento
Posts: 9,333
Default





__________________
Valentina & MISHA & ARES
valentina jest offline   Reply With Quote
Old 23-10-2012, 09:09   #506
valentina
e la zecca Misha
 
valentina's Avatar
 
Join Date: Feb 2006
Location: Trento
Posts: 9,333
Default



http://imageshack.us/a/img26/2610/87715061.jpg
__________________
Valentina & MISHA & ARES
valentina jest offline   Reply With Quote
Old 15-11-2012, 07:52   #507
step
Junior Member
 
step's Avatar
 
Join Date: Jun 2009
Location: Livorno
Posts: 156
Default

http://www.quilivorno.it/la-posta-de...di-la-tua.html

che mondo.........................
__________________
[SIGPIC][/SIGPIC]
step jest offline   Reply With Quote
Old 12-12-2012, 11:13   #508
valentina
e la zecca Misha
 
valentina's Avatar
 
Join Date: Feb 2006
Location: Trento
Posts: 9,333
Default

__________________
Valentina & MISHA & ARES
valentina jest offline   Reply With Quote
Old 07-03-2013, 12:07   #509
valentina
e la zecca Misha
 
valentina's Avatar
 
Join Date: Feb 2006
Location: Trento
Posts: 9,333
Default

__________________
Valentina & MISHA & ARES
valentina jest offline   Reply With Quote
Old 07-03-2013, 12:08   #510
valentina
e la zecca Misha
 
valentina's Avatar
 
Join Date: Feb 2006
Location: Trento
Posts: 9,333
Default

__________________
Valentina & MISHA & ARES
valentina jest offline   Reply With Quote
Old 07-03-2013, 12:11   #511
valentina
e la zecca Misha
 
valentina's Avatar
 
Join Date: Feb 2006
Location: Trento
Posts: 9,333
Default



__________________
Valentina & MISHA & ARES
valentina jest offline   Reply With Quote
Old 26-03-2013, 09:20   #512
valentina
e la zecca Misha
 
valentina's Avatar
 
Join Date: Feb 2006
Location: Trento
Posts: 9,333
Default

http://www.geapress.org/caccia/parco...ulturale/43462

Centrato da un colpo di arma da fuoco nel costato. A trovare il lupo ormai morto, è stato un cittadino che stava percorrendo la strada che conduce a San Michele a Foce, nel Comune di Castel San Vincenzo (IS). Siamo nell’area contigua del versante molisano del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

Un animale in perfette condizioni fisiche. Così avrebbero riferito i Servizi Veterinari del Parco. Un maschio di età apparente di 3-4 anni che presentava il foro “tipico di un colpo di arma da fuoco“.

Per il Parco Nazionale si tratta ormai di un vero e proprio assalto messo in campo tramite gli atti di bracconaggio. A farne le spese sarebbero proprio i poveri lupi ormai divenuti, sempre secondo l’Ente Parco, oggetto di vere e proprie attenzioni delinquenziali, specie negli ultimi mesi.

Lupi vittime non solo nel Parco d’Abruzzo, ma anche in altre aree protette italiane. Secondo lo stesso Ente, però, sarebbero le aree da esso amministrato, oltre che quelle contigue, ad essere particolarmente attenzionate dai bracconieri. Sarebbe la stessa notorietà dell’area protetta a veicolare quella che viene definito il frutto dell’involuzione culturale che caratterizza gli attuali tempi di crisi.

L’Ente Parco, già dai precedenti casi di abbattimento di lupi, sta cercando di coinvolgere tutte le istituzioni interessate oltre che le diverse Forze dell’Ordine. Lo scopo è quello di essere affiancati nel controllo del territorio e fare rispettare le norme ed i regolamenti di tutela dell’area protetta. Un impegno che deve ssere valido anche per altre attività impattanti e/o abusive. Quello che deve essere distrutto, sempre secondo il Parco, è “l’incredibile accerchiamento contro il quale, da solo, nonostante l’impegno continuo dei suoi servizi, potrebbe non riuscire a spuntare“.
__________________
Valentina & MISHA & ARES
valentina jest offline   Reply With Quote
Old 27-03-2013, 11:44   #513
valentina
e la zecca Misha
 
valentina's Avatar
 
Join Date: Feb 2006
Location: Trento
Posts: 9,333
Default

impossibile leggere in lingua (non ricopio nemmeno l'articolo), ma la foto parla da sola

http://www.op.no/debatt/article65730...ebook&ns_fee=0
__________________
Valentina & MISHA & ARES
valentina jest offline   Reply With Quote
Old 02-04-2013, 12:53   #514
valentina
e la zecca Misha
 
valentina's Avatar
 
Join Date: Feb 2006
Location: Trento
Posts: 9,333
Default

http://roma.corriere.it/roma/notizie...45000950.shtml

ROMA - Orrore alle porte della Capitale. Un uomo avrebbe tagliato la gola e le zampe a quattro cuccioli di cane maremmano gettandoli poi in un cassonetto. L'uomo un egiziano di 50 anni, che lavora come collaboratore in una fattoria di Nazzano, nella valle del Tevere, una cinquantina di chilometri a Nord di Roma, è stato denunciato dai carabinieri di Torrita Tiberina per uccisione di animali.
CARCASSE RECUPERATE - Sull'episodio restano da chiarire alcuni particolari: secondo una prima versione l'uomo aveva avvelenato i cuccioli per poi gettarli nel cassonetto. Successivamente sarebbe stato accertato l'ancor più sconvolgente atto di crudeltà. Il comportamento dell'uomo non è passato inosservato, anche perchè il 50enne si sarebbe vantato pubblicamente del gesto. La notizia è giunta anche alla Lega anti vivisezione (Lav), che ha avvisato i militari e il servizio veterinario della Asl di Rignano Flaminio. Al termine delle indagini i carabinieri sono riusciti a rintracciare l'uomo. Le carcasse degli animali sono state recuperate.
__________________
Valentina & MISHA & ARES
valentina jest offline   Reply With Quote
Old 07-07-2013, 12:47   #515
randagio
Junior Member
 
randagio's Avatar
 
Join Date: Mar 2008
Location: Torino
Posts: 281
Default

Mi spiace segnalare questo fatto triste, ma è avvenuto in un'area cani che ben conosco, e nella quale mi capita talvolta di portare anche Paco... E' un'area cani frequentatissima, e quel che è successo poteva capitare a chiunque avesse avuto il proprio cane sciolto in quel momento.

Luna so che è a casa e in via di guarigione, e questa è la cosa importante. Ma non si sa se il proprietario abbia sporto denuncia o voglia sporgerla, o preferisca accordarsi con la questura. Non si sa se il poliziotto sia stato sottoposto a provvedimenti disciplinari. Ci sono almeno due testimoni dei fatti ma non si sa se sono disposti a testimoniare in tribunale. Non si sa come mai sono passati 40 minuti prima che Luna fosse portata in clinica vet.

Vergognoso anche quello che hanno scritto alcuni giornali "pitbull addestrato a difendere il proprietario, inferocito, assale un poliziotto che è costretto a sparargli" (vedi Repubblica).

Ma soprattutto, leggete cosa scrivono qui...
http://www.poliziotti.it/public/pols...?topic=19992.0

Non commento perché ben so che in Italia non c'è libertà di espressione, eventuali commenti li lascio a voi.



Torino, poliziotto spara a meticcio nell'area cani del Valentino: racconto del padrone ad Infooggi

14/06/2013, 13:54 a cura di Alessia Malachiti


TORINO, 14 GIUGNO 2013 - Nella giornata di ieri, 13 Giugno, un poliziotto ha sparato ad un cane, un esile meticcio che si trovava con i padroni nell'area apposita del parco del Valentino, a Torino. Una scena che mai nessuno avrebbe voluto vedere, quella a cui hanno assistito Marina e Giancarlo, i proprietari di Luna.
Giancarlo ha raccontato ad Infooggi.it come si sono svolti i fatti, per chiarire le dinamiche di quanto avvenuto.

Cos'è avvenuto prima dell'intervento del poliziotto? Dove vi trovavate?
«Ieri pomeriggio mi trovavo con la mia compagna Marina ed il cane, Luna, presso il Parco del Valentino, nell'area cani. Ad un certo punto abbiamo iniziato a litigare, coscienti del fatto che lì vicino ci fosse una volante, ma abbiamo lo stesso continuato la nostra litigata, probabilmente un po' animata, al punto che un passante si sarebbe sentito in dovere di avvertire gli uomini della voltante. Poco dopo, al cancello dell'area cani, si è presentato un poliziotto urlando per attirare la nostra attenzione, quindi gli abbiamo risposto che stavamo solo litigando per futili motivi. L'agente, che nel frattempo era entrato dentro l'area cani, ha deciso comunque di raggiungerci, probabilmente per verificare meglio che non stesse succedendo nulla».
Avete intuito che stava per accadere qualcosa al cane?
«Quando l'agente ha raggiunto il centro dell'area cani, Luna era lì vicina, tranquillamente sdraiata nell'erba. Ha iniziato ad abbaiare al poliziotto, ma tenendo le distanze ed indietreggiando mentre lui avanzava. Il cane non ha mai avuto nessun contatto fisico con l'agente, tantomeno si è avvicinato tanto da costituire una reale minaccia. Il poliziotto ha dunque appoggiato la mano sulla pistola e noi abbiamo intuito che stava per accadere qualcosa, perciò gli abbiamo urlato di fermarsi mentre tentavamo di avvicinarci a Luna per proteggerla. L'agente, intanto, aveva già estratto l'arma e la puntava contro il cane, per questo abbiamo indugiato nel raggiungere Luna, che era sotto tiro. Dopo pochi secondi il poliziotto ha sparato».
Cos'è accaduto dopo lo sparo?
«Luna è scappata in preda al dolore, per accasciarsi sotto un albero. L'agente ha dunque gridato che il cane avrebbe dovuto essere legato al guinzaglio, ma ci trovavamo nell'area cani, luogo in cui è consentito tenere gli animali in libertà. Io ho iniziato ad urlare per attirare l'attenzione in cerca d'aiuto, mentre il poliziotto stava scappando fuori dall'area cani».
Come si sono comportati gli altri agenti?
«Mentre l'agente che ha sparato a Luna fuggiva, altri poliziotti, quasi una decina, sono accorsi per chiederci cosa fosse accaduto. Ci dissero dunque che avrebbero chiamato il pronto soccorso degli animali, ma dopo qualche minuto, dato che nessuno arrivava, le autorità hanno deciso di caricare il cane su una volante e portarlo insieme a me e Marina al pronto soccorso per animali di Via Polizzano. Ci spiegarono che solamente in determinati casi si può usufruire dell'ambulanza veterinaria».
Avete parlato con un agente responsabile?
«Si, arrivati alla clinica abbiamo incontrato un agente, probabilmente di grado superiore, che gentilmente ci ha domandato cosa fosse successo e ci disse che erano tutti molto mortificati per quanto avvenuto. Il poliziotto ci ha detto che le spese della clinica veterinaria saranno coperte da loro, così come altri eventuali risarcimenti. Gli agenti che sono arrivati per primi nell'area cani, che forse si trovavano sulla stessa volante del poliziotto che ha sparato a Luna, sono rimasti con noi alla clinica, continuando ulteriormente a scusarsi».
Luna si è ripresa?
«Per ora è in prognosi riservata, le è stata asportata una parte del polmone destro e le è stato ricucito lo stomaco che le era stato completamente aperto dalla pallottola. Speriamo che si riprenda presto».
Le agenzie di stampa hanno riportato quest'oggi che è stata avviata un'indagine per attribuire le responsabilità in merito a quanto avvenuto. Intanto, alcuni giornali, diffondono la notizia parlando di Luna come un incrocio tra "Pit bull" e "Boxer". In realtà, spiega Giancarlo, la cagnolina è un meticcio ed i suoi genitori non erano di razza aggressiva.
(In foto: Luna, la cagnolina alla quale un agente ha sparato presso l'area cani del parco del Valentino a Torino. L'immagine è stata fornita direttamente dai padroni ad Infooggi.it).
Alessia Malachiti


Fonte:
http://www.infooggi.it/articolo/tori...nfooggi/44344/

randagio jest offline   Reply With Quote
Old 07-07-2013, 12:49   #516
randagio
Junior Member
 
randagio's Avatar
 
Join Date: Mar 2008
Location: Torino
Posts: 281
Default

Quasi dimenticavo... questo è il "pitbull inferocito che ha assalito il poliziotto" di cui parlano giornali... e poliziotti...

randagio jest offline   Reply With Quote
Old 07-07-2013, 15:32   #517
seth_marta
+ glauco & enrica
 
seth_marta's Avatar
 
Join Date: Mar 2012
Location: provincia di udine
Posts: 930
Default

eh si, decisamente un bestione aggressivo e assetato di sangue...

ci son persone con una fobia e una diffidenza verso i cani (forse anche motivata da eventi passati) che fanno le cose più insensate...

da un poliziotto però ci si aspetterebbe molto più buon senso date le armi di cui è dotato per difendersi...
chissà se tra i test per entrare nel forze dell'ordine ce n'è qualcuno che valuta l'attitudine verso gli animali e la gestione di situazioni critiche che li coinvolgno...

tanta tristezza...

spero che i giornali smettano di scrivere boiate... su questa storia almeno

buona guarigione luna, spero che tu ti rimetta al meglio!
una carezza!
__________________
seth & marta
seth_marta jest offline   Reply With Quote
Reply

Thread Tools
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off

Forum Jump


All times are GMT +2. The time now is 04:28.


Powered by vBulletin® Version 3.8.1
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
(c) Wolfdog.org