Go Back   Wolfdog.org forum > Italiano > Nutrizione e salute

Nutrizione e salute Come alimentare un clc, informazioni sui mangimi, vaccinazioni, cosa fare in caso di malattia...

Reply
 
Thread Tools Display Modes
Old 28-01-2009, 19:14   #1
m.greta
Senior Member
 
m.greta's Avatar
 
Join Date: Aug 2004
Location: Lucca
Posts: 1,506
Send a message via Yahoo to m.greta Send a message via Skype™ to m.greta
Default Vaccini: più danni che benefici?

Come anticipato in un altro 3D apro questo sui VACCINI.
Non vorrei deludere le aspettative di chi mi ha detto "si, dai apri questo 3D", perchè altrove avevo sollevato qualche dubbio sulla loro "bontà" :
io non sono esperta in materia, non ho neppure fatto studi scientifici, ma classici (che però mi han insegnato a ragionare con la mia testa e a non fidarmi della vulgata comune). Partendo dal sano dubbio con cui in genere mi approccio a qualsiasi verità ufficiale, ho letto qua e la, rafforzando via via le mie convinzioni sulla negatività dei vaccini.
Quindi apro il 3D principalmente per sollevare il dubbio, incentivare la discussione e favorire uno scambio di informazioni il + possibile complete (quindi sentendo tutte le campane) ... anche se la "campana ufficiale", a dire il vero, non ha molto bisogno d'esser suonata...

Premetto che su internet spesso occorre cogliere notizie e informazioni utili magari rinvenute in contesti un pò estremisti (ad esempio chi l'ha letto ricorderà che l'articolo relativo ai contenuti tossici delle crocchette era pubblicato sul sito dei Veghiani... gente - lo dico senza voler offendere - un tantino estremista ...eppure quell'articolo era + che convincente e citava con precisione nomi, fonti e studi)
Io in genere mi faccio guidare sia dall'istinto che dal ragionamento, senza farmi influenzare dagli estremismi (comprensibili reazioni di fronte alla desolazione che lascia la scoperta delle fregature che ci sono dietro alla medicina ufficiale), ma neppure scartando a priori le notizie che trovo, solo x la singolarità del contesto.

Detto questo,
ho cercato e cercherò meglio, ma le "controinformazioni" che ho trovato sui vaccini riguardano in particolare le vaccinazioni umane e non quelle di animali. I principi però sono gli stessi, quindi, x ora, le mie citazioni sono tratte da siti che parlano dei vaccini con riferimento all'uomo.

Vista la complessità dell'argomento (e la difficoltà di riassumerlo in breve) io consiglio a chi è davvero interessato di leggersi con pazienza gli articoli che si trovano ai vari link ...magari seguendo anche i vari rimandi... si apre "un mondo" che non può non suscitare almeno qualche dubbio e la voglia di approfondire.
ecco l'estratto di un acuto articolo in proprosito che "solletica questa voglia"...
"Una delle certezze incrollabili dell’uomo medio occidentale è che le vaccinazioni, oltre ad essere un efficace mezzo per impedire l’insorgere di molte malattie, siano anche innocue (cioè prive di effetti collaterali) . Aver radicato questa certezza è il vero grande capolavoro della virologia, più che l’aver sconfitto – come crede e fa credere – le epidemie. Mostrare, con grafici alla mano che molte epidemie, in certi paesi del mondo, già erano in calo prima dell’introduzione delle vaccinazioni (grafici riportati ad esempio negli studi di N. Miller[1][1], P. Croce[2][2], ecc.) provoca nell’interlocutore, sia medico che uomo comune, una sorta di reazione isterica: non è vero, è impossibile che il calo delle epidemie non sia dovuto alle vaccinazioni. Non si può negare il dogma delle vaccinazioni.

Approfittando di questo stato di prostrazione in cui versa l’intelletto dell’uomo medio occidentale, ecco che chi li produce avanza un vaccino contro il cancro, un vaccino contro l’abitudine del fumo, un vaccino contro l’impulso allo shopping[3][3] (quello che l’occidentale medio non vuol assumere in altra forma, propinateglielo come vaccino, funziona!). Se uno si vaccina contro l’influenza e poi si ammala è pronto ad ammettere, non che il vaccino non funziona, ma che si trattava di un altro ceppo di virus… ecc. Ecco il vero capolavoro della virologia–immunologia.

Consapevole di tanta paralisi degli intelletti, finalmente e con molta tranquillità Luc Montagnier ha rivelato la vocazione teologico–messianica della medicina contemporanea dichiarando che un vaccino contro la morte “è ipotesi da prendere in considerazione”. Poiché la via tecnocratica verso l’immortalità richiederebbe (oltre al vaccino) una rinuncia alla produzione sessuata (con beneficio della fecondazione artificiale e della genetica che potranno programmare l’umanità come vogliono), il giornalista chiede a Montagnier se non sia pericoloso modificare ciò che è scritto nella natura; il virologo–tecnocrate risponde: “da almeno un secolo la medicina va contro natura….già ci troviamo in una lotta contro la natura, e non vedo perché non dovremmo andare fino in fondo”[4][4]. Non si poteva incontrare definizione più appropriata della hybris (=oltrepassamento del giusto, prevaricazione della legge dell'armonia)"

l'articolo continua, poi, confutando con argomenti + precisi l'EFFICACIA DEI VACCINI

"Il primo argomento a favore della presunta efficacia delle vaccinazione consiste nell’affermare che a seguito della vaccinazione di massa le principali malattie infettive sarebbero scomparse e a volte si esibiscono dei grafici. Ma approfondiamo avvalendoci di uno degli studi più seri[8] che siano mai stati fatti sulla questione vaccini, che si avvale di grafici e statistiche della stessa OMS, nel quale si mostra che la regressione delle epidemie ha una regressione analoga nei paesi vaccinati e nei paesi non vaccinati.

Ungheria, anni Trenta, la popolazione delle campagne viene vaccinata contro la difterite, quella di Budapest no; ebbene il calo del tasso di mortalità per difterite fu pressoché identico nei due gruppi[9].
Ancora anni Trenta: il cantone di Ginevra viene vaccinato (1932) contro la difterite, quello di Vaud solo 12 anni più tardi; ebbene, nel corso di questi 12 anni, nel cantone vaccinato i casi di difterite scendono da 137 a 20, mentre in quello non vaccinato scendono da 135 a 25[10].

Spesso si rimane estasiati davanti alla caduta vertiginosa dei decessi per difterite in Inghilterra durante la grande “crociata per la vaccinazione”, ma si dimentica di osservare che, se in quel paese sono stati necessari 10 anni di vaccinazione intensiva (1940-1950) per far calare il numero di decessi da 2.480 a 49, a Berlino, 6 anni di non vaccinazione hanno portato allo stesso risultato.[11]

Se si comparano i grafici di 19 paesi europei dove si è attuata la vaccinazione contro la difterite tra il 1946 e il 1952, con quelli della Germania Occidentale, non vaccinata degli stessi anni, si scopre che sia i casi di malattia che i decessi sono inferiori in Germania Occidentale[12].

Se si confronta casi e decessi per difterite tra Canada (vaccinato) e Giappone (non vaccinato), negli anni 1944-1952, si osserva che se in Canada la vaccinazione ha fatto meraviglie, in Giappone la non vaccinazione ha fatto prodigi[13].
La crescita della difterite nell’Olanda vaccinata e nella Svezia non vaccinata, tra il 1941-1944, è pressoché identica[14].

Quelli di Germania e Giappone, paesi che sconfitti in guerra non hanno proceduto a vaccinazioni di massa, sono casi eclatanti che parlano da soli, mostrando come tanto il vaccinare quanto il non vaccinare hanno consentito spettacolari riduzioni delle malattie infettive. E siccome i grafici comparati delle due guerre mostrano come durante e subito dopo ciascuna di esse si sono avuti picchi di malattie infettive, ecco che questo ci dà già una indicazione: verosimilmente le migliori condizioni alimentari e igieniche quali si possono ottenere fuori da una guerra sono la vera condizione determinante per la regressione delle malattie infettive. Non lo si riconosce forse ancor oggi quando una catastrofe naturale o delle guerre provocano profughi che vivono ammassati in tende e campi con poco cibo e cattive condizioni igieniche, non si dice allora che si teme lo scoppio di epidemie?

Senza il BCG (vaccino antitubercolare), in Inghilterra, dal 1851 al 1939, il numero dei decessi è diminuito del 75%. Il calo della mortalità in Gran Bretagna (senza BCG) è del tutto simile a quello della Danimarca e della Norvegia (con BCG), due paesi spesso citati come esempio dell’efficacia del BCG. In generale, anche senza l’impiego di BCG, da un secolo a questa parte si assiste ad una straordinaria diminuzione della mortalità da tubercolosi in tutti i paesi ad alto tenore di vita. Il BCG non è stato usato a New York dal 1924 al 1944 e la caduta della mortalità ha raggiunto il 95%[15].

Per quanto riguarda il tetano:
Nell’esercito francese, il più vaccinato degli eserciti alleati (più di 4.000.000 di vaccinazioni tra l’ottobre 1936 e il giugno 1940), il tasso di morbilità tetanica ogni mille feriti fu durante la campagna del 1940 lo stesso che nella guerra del 1914-18. Nell’esercito greco, non vaccinato, la frequenza del tetano durante l’ultima guerra è stata sette volte minore che nell’esercito francese.[16]"

Quanto al vaiolo:
The Lancet del 23 II 1884, a proposito dell’epidemia del Sunderland, fornisce i seguenti dati: 100 di cui 96 tra i vaccinati; durante quella di Browley: 43 casi di vaiolo in 43 soggetti vaccinati…A Londra, nel 1901-02 su quasi 10.000 casi 7000 riguardavano persone vaccinate….La prova più incontestabile della inefficacia di quella vaccinazione, che non protegge neanche per 2 mesi, è data dal rapporto di 2 medici militari, pubblicata dal Lancetil 25 XI 1944, a proposito di 100 casi di vaiolo nell’esercito di stanza in Egitto nel 1944. Tutti i malati, tranne 4 erano vaccinati.[17]

A New York, prima della vaccinazione obbligatoria, c’era addirittura una media annuale di 220 morti per vaiolo; ma dopo le vaccinazioni ad oltranza, un’unica epidemia provocò 1100 malati all’anno.[18]
Nel 1905, quando gli americani occuparono le Filippine, la mortalità per vaiolo era del 10%; dopo la campagna di vaccinazioni del 1905-06 la mortalità passò al 25%; dopo l’intensificazione delle vaccinazioni del 1918-20, col 95% di vaccinati, la mortalità passa al 54%[19].

Quanto alla efficacia (presunta) dei vaccini, noi disponiamo di una sola grande esperienza, fatta su un numero vastissimo di casi, e condotta rigorosamente a doppio cieco e il cui responso ha per questo valore scientifico. Si tratta della vaccinazione antitubercolare sperimentata in India dalla OMS nei primi anni Settanta su 260.000 individui, solo metà dei quali vennero vaccinati. Ebbene, negli anni successivi si constatò che l’incidenza della tubercolosi era maggiore proprio tra i vaccinati[20].

In Italia nel 1887-89, la morte per vaiolo tra i soldati era uguale a quella tra le donne non vaccinate[21]. In Italia l’antipolio viene introdotta nel 1956 (quando ancora c’era il Salk), ebbene i casi di polio tra il ’55 e il ’58 sono aumentati di 5 volte[22].

Nel 1976, il dottor Jonas Salk, creatore del vaccino ucciso usato durante gli anni Cinquanta, testimoniò che il vaccino vivo (usato quasi elusivamente negli Stati Uniti dai primi anni Sessanta in poi) era “la causa principale, se non l’unica’ di tutti i casi documentati di poliomielite negli Stati Uniti dal 1960”. (Il virus permane nella gola per una o due settimane e nelle feci per circa due mesi. Di conseguenza, le persone vaccinate sono a rischio e sono potenzialmente contagiose, fintanto che continua l’eliminazione fecale). Recentemente, i Centri Federali per il Controllo delle Malattie (CDC) hanno ammesso che il vaccino vivo è diventato la causa dominante della poliomielite negli Stati Uniti oggi. Infatti, secondo le cifre rilasciate dal CDC, l’87% di tutti i casi di polio negli USA registrati tra il 1973 e il 1983 (eccetto casi importati) sono stati causati dal vaccino.[23]

Secondo il dott. Atkinson, del CDC, “la trasmissione del morbillo tra persone vaccinate è chiaramente documentata. Durante alcune epidemie…oltre il 95% dei casi riguardava persone vaccinate”.[24]

Nel 1986, nel Kansas, furono riportati 1300 casi di pertosse. Il 90% dei pazienti di cui era noto lo stato di vaccinazione era stato “adeguatamente” vaccinato.[25]

Albert Sabin, inventore del vaccino contro la polio e premio Nobel negli anni Cinquanta, a Piacenza nel 1985, in un aula gremita dell’Ordine dei medici, ha affermato:
Cari Medici, secondo me i vaccini antinfluenzali non servono. Le campagne per le vaccinazioni di massa organizzate dai ministeri della sanità sono soldi sottratti alla ricerca seria. Orientamenti e mode. So bene che rischio di provocare polemiche, ma è esattamente questo il mio pensiero.

A chi stupito gli aveva chiesto chiarimenti, Sabin aveva esibito i dati ufficiali degli Stati Uniti, dove si evidenziava che chi era stato vaccinato contro l’influenza si ammalava nella stessa percentuale di chi non si era fatto vaccinare[26]. E si potrebbe continuare a lungo,[27] ma questo dovrebbe bastare per mettere in luce che una prova scientifica della efficacia delle vaccinazione non la possediamo, anzi semmai possediamo molte indicazioni in senso contrario.

In sostanza, i difensori delle vaccinazioni presentano i dati di regressione delle malattie a partire dagli anni in cui vengono introdotte le vaccinazioni, omettendo di evidenziare il periodo antecedente che mostra essere l’epidemia già in calo, oppure omettendo di confrontare i grafici tra paesi vaccinati e non vaccinati. In questo modo producono l’illusione che tali regressioni siano dovute ai vaccini.

Se il livello di vita è uguale, le malattie evolvono secondo curve simili nei paesi vaccinati e in quelli non vaccinati.
In assenza di vaccinazioni, le malattie regrediscono in tutti i paesi in cui si eleva il livello di vita.
Nonostante le vaccinazioni, le epidemie non regrediscono in quei paesi in cui le condizioni igieniche o il livello di vita vi si oppongono.
Nulla permette di affermare che le vaccinazioni abbiano fatto scomparire o regredire le epidemie: tutto porta a credere che l’evoluzione delle une non abbia niente a che fare con l’evoluzione delle altre.[28]
Per essere più modesti, possiamo affermare che noi oggi non conosciamo le vere ragioni del comparire o del regredire delle epidemie, così come ci resta ignoto il perché della scomparsa della famosa peste nera affacciatasi in Europa per la prima volta nel 1348. E la lebbra, è forse scomparsa grazie ai vaccini? “Per ragioni tuttora ignote la lebbra comincia a regredire a partire dalla metà del XIV secolo”[29].
l'articolo continua sul CONTENUTO DEI VACCINI, I RELATIVI DANNI e lo potete leggere integralmente al seguente link:
http://www.dipmat.unipg.it/~mamone/s...rnardi_rev.htm

a questo altro link un'articolo con taglio + "tecnico" sullo squilibrio immunitario conseguente alle vaccinaizoni (interessanti anche i link correlati sulle reazioni avverse ai vaccini, sul perchè evitarle ecc.):
http://www.vitanaturale.it/vaccini/i...p?cat=32&fam=4

infine (x ora) segnalo quest'altro sito (a dire il vero un pò confusionario) dove sono però contenute tantissime informazioni sugli effetti negativi dei vaccini:
http://www.mednat.org/vaccini/vaccinaz_dimassa.htm
__________________
CIAO, GRETA & BLESS
Bless - Addestramento - mio profilo
FOTO STORY
m.greta jest offline   Reply With Quote
Old 28-01-2009, 19:47   #2
m.greta
Senior Member
 
m.greta's Avatar
 
Join Date: Aug 2004
Location: Lucca
Posts: 1,506
Send a message via Yahoo to m.greta Send a message via Skype™ to m.greta
Default

..per chi non ha voglia di aprire i link riporto ancora qualche stralcio (sempre dal link http://www.mednat.org/vaccini/vaccini_info.htm ):

SUL CONTENUTO DEI VACCINI:
"La vaccinazione non intende essere una misura terapeutica, bensì profilattica, cioè si tratta di agire su persone sane per impedire che si ammalino in futuro di una certa malattia. Il vaccino è un preparato derivante da una sospensione di batteri o virus, che possono essere vivi attenuati o uccisi.
- Sono perciò detti “antitossici” quelli costituiti da batteri (del tifo, della tubercolosi, della peste, ecc.);
- sono detti “antivirali” quelli costituiti da virus (polio, rabbia, vaiolo, influenza, ecc.);
- altri vaccini sono ottenuti per manipolazione genetica.
Il principio sul quale si basano le vaccinazioni pretende che inoculando nell’organismo questi virus o batteri, vivi, attenuati o uccisi, naturali o manipolati geneticamente, si sviluppino poi degli anticorpi che dovrebbero proteggere l’organismo contro la malattia di cui ha già ricevuto il virus o batterio, iniettatogli nel sangue, o assunto per via orale.

Di fatto il vaccino del vaiolo è coltivato sulla pelle di vitelli e pecore, oppure occhi di coniglio; quello del tetano è ricavato da tessuti di cavallo; quello della rabbia da tessuti di cane, pecora, scimmia, coniglio, criceto, ratto, topo, uovo di gallina, uovo di anatra; Quello della tubercolosi usa le arvicole o le mammelle di mucca; quello della polio usa reni e testicoli di scimmia; quello contro la rosolia usa reni di coniglio; il vaccino contro il morbillo usa tessuti di cani, reni di porcellini d’india, uova di quaglia giapponese, embrioni di pollo; quello contro la pertosse è coltivato su tessuti di topo, oppure su muco tratto dalla gola di bambini infetti; quello antinfluenzale su embrioni di pollo; quello antidifterite su sangue putrefatto di cavallo; quello antitifo è ricavato da materia fecale decomposta di ammalati di tifo.
Quasi sempre, su questi tessuti animali vi sono altri virus o batteri diversi da quelli di cui si vorrebbe l’immunizzazione, con la conseguenza che la loro introduzione nel sangue costituisce un salto nel buio: non si sa quali effetti potrebbero avere, a breve o a lungo termine.

Prima che un bambino abbia raggiunto l’adolescenza, nel suo sangue saranno stati iniettati vaccini con sieri antitossine per vaiolo, idrofobia, tetano, meningite cerebrospinale, febbre tifoidea, difterite, polmonite, scarlattina, ecc….il sangue di un adulto diventerà una mistura di dozzine di sporchi estratti batterici, di materie contaminate da malattie e di veleni utilizzati in farmaci distruttivi.[30]

In generale, va detto, e la cosa è provata anche dalla letteratura scientifica della medicina occidentale, che qualsiasi intromissione nel sangue (iniezione) di qualsivoglia sostanza (anche le più innocue), è potenzialmente dannosa per l’organismo, che è programmato a usare l’apparato digerente per l’introduzione di qualsiasi sostanza proveniente dall’esterno, mai direttamente nel sangue[31].

Le sostanze che accompagnano il vaccino vengono dette “formulazione” e contengono anzitutto
- dell’idrossido di alluminio (sostanza con alto potere di assorbimento che accoglie il vaccino vero e proprio);
- poi c’è un battericida e fungicida che è il thiomersal (tiosalicilato di mercurio);
- seguono formaldeide (nota sostanza cancerogena)
- e antibiotici (come neomicina, ecc).
- Le sostanze più pericolose sono l’idrossido di alluminio, Al(OH)3,
- e il mercurio.
Il primo, depositandosi nel cervello è indicato, in generale, come responsabile del morbo di Alzheimer; il secondo è noto come metallo pesante ad alta tossicità che si accumula nei reni e nel fegato, con tempi di eliminazioni che vanno da 12 a 15 anni. Ma il mercurio è anche capace di produrre aberrazioni cromosomiche, capaci di riverbero sulle generazioni successive.

ALTRA CATEGORIA DI INFORMAZIONI MOLTO INTERESSANTI è quella che sulla originaria diatriba tra Pasteur (chimico) e Bechamp (medico, biologo, chimico). Quest'ultimo "dimostrò l’esattezza delle osservazioni di Claude Bernard sull’importanza del terreno specifico di ciascun individuo e fu il primo a comprendere l’origine microbica delle patologie infettive. Nonostante ciò, la sua opera è quasi sconosciuta perché è stata sistematicamente discreditata e falsificata a vantaggio degli interessi personali di Pasteur (che però sul letto di morte gli diede ragione)
Béchamp, fondatore dell’enzimologia, ha identificato minuscoli corpuscoli, più piccoli della cellula: i microzimi.
Questi ultimi sono all’origine della vita e li si ritrova tanto nell’uomo che nell’animale, nel vegetale o nei microrganismi. Nell’uomo la loro forma varia secondo lo stato complessivo del terreno nel quale essi vivono e del quale si nutrono.
La malattia si manifesta quando uno squilibrio turba le normali funzioni dei microzimi.
Quando lo stato di salute è alterato (dalla malnutrizione, da un’intossicazione o da stress fisico o psichico), il microzima si trasforma in germe patogeno, cioè in un microbo !
Per Antoine Béchamp lo stesso microbo può assumere più forme adattandosi all’ambiente nel quale vive: è la teoria del polimorfismo, le cui conseguenze, se fosse stata presa in considerazione, avrebbero rivoluzionato il nostro approccio alla salute ed alla malattia.
Per i seguaci di questa teoria è sufficiente rafforzare la salute dell’individuo perché i germi patogeni che esso ospita ritrovino la loro forma originale di microzimi e la loro funzione di pacifici protettori.

Riassumendo, per Pasteur il microbo provoca la malattia. Per Béchamp è la malattia che genera il microbo.
Queste posizioni contrapposte si fronteggiano ufficialmente da oltre 100 anni. Secondo la tesi su Antoine Béchamp di 250 pagine di Marie Nonclercq, dottore in farmacia: dalla lotta che l’opponeva a Pasteur, il Prof. Antoine Béchamp uscì sconfitto. Non perché propugnasse false teorie, ma perché Pasteur a quell’epoca disponeva di alcune carte vincenti. […] Pasteur aveva anche un altro vantaggio: sapeva falsificare gli esperimenti e i risultati che gli servivano per sostenere le sue teorie. Le falsificazioni commesse da Pasteur ci sembrano oggi incredibili.
Ad un esame approfondito quindi, i fatti si opponevano alle idee sviluppate da Pasteur nel campo della batteriologia. […] Pasteur ha volontariamente ignorato i lavori di Béchamp, uno dei grandi scienziati francesi del XIX secolo la cui opera considerevole nel campo della chimica di sintesi, della biochimica e delle patologie infettive è quasi totalmente misconosciuta perché è stata sistematicamente falsificata, denigrata per gli interessi personali di un illustre personaggio (Pasteur) che aveva diversamente da Béchamp il genio della pubblicità. E di ciò che si dicono oggi le "relazioni pubbliche".
Già dieci anni fa nel lavoro "Medicina ed igiene" di Ginevra il 23 marzo 1983 il Dr. Rentschnick, la cui ortodossia medica non può essere messa in dubbio, scriveva: "non credo si tratti di un’inutile polemica di storia.
Non è affatto proibito riesaminare il passato quando si sono verificati chiari abusi di potere da parte di un grande patron. Ci sono già stati casi simili, anche a livello di premio Nobel".

__________________
CIAO, GRETA & BLESS
Bless - Addestramento - mio profilo
FOTO STORY
m.greta jest offline   Reply With Quote
Old 28-01-2009, 19:55   #3
davide.c
VIP Member
 
davide.c's Avatar
 
Join Date: Apr 2006
Location: bologna per anni,primissima provincia di bologna dal luglio 2007
Posts: 5,517
Send a message via MSN to davide.c Send a message via Yahoo to davide.c
Default

forse ot,ma d'effetto

iraq,1990
io riskio che saddam hussein innaffi le truppe della coalizione è palese,all epoca saddam le armi di distruzione di massa le aveva davvero


l 'esercito americano crea un vaccino sperimentale d 'urgenza per "parare"gli effetti almeno dell armi biologiche,principalmente botulino e antrace,forse anche peste e vaiolo

risultato:saddam alla fine non le usa,ma molti soldati vengono vaccinati con questo intruglio..

1996 :saltano fuori i primi casi della "sindrome del golfo" ,pare non direttamente collegata coi proiettili all uranio,ma bensì agli effetti collaterali del famoso vaccino..che doveva essere molto,troppo sperimentale...e un pokettino pericoloso..


negli usa,anche sulla scorta di quell esperienza,ci son vari movimenti di famiglie che si rifiutano di vaccinare i figli....

dimenticandosi che un costo è il morbillo ,e un conto è il botulino.....o le vaccinazioni per i propri pelosi...

e dimenticandosi che le fmaose epidemie dei primi del 1900 convinsero la gente a vaccinarsi in massa(e a farle cessare)
che poi agli inizi ci furon degli errori,ci sta

anche i primi aerei cadevano,eh..

greta:su intenet ci scrivono di tutto..infatti dire "l 'ho letto su internet"..beh se lo dici il sabato sera al pub,gli amici di solito ti guardano strano,e con ironia...
__________________
"la Sokuli i Capossella la Sirka"
davide.c jest offline   Reply With Quote
Old 28-01-2009, 19:59   #4
davide.c
VIP Member
 
davide.c's Avatar
 
Join Date: Apr 2006
Location: bologna per anni,primissima provincia di bologna dal luglio 2007
Posts: 5,517
Send a message via MSN to davide.c Send a message via Yahoo to davide.c
Default

ah ,dimenticavo:

se girate su internet è pieno di gente che sostiene:

-che l'11 settemrbe se lo son fatti gli americani da soli...

-che l 'aids non esiste...

-che i nostri governi sono infiltrati da agenti alieni..

-che rasputin è vivo e vegeto in siberia alla balda età di 123 anni

su certa "controinformazione" credo non sia il caso di dire oltre eh...
__________________
"la Sokuli i Capossella la Sirka"
davide.c jest offline   Reply With Quote
Old 28-01-2009, 20:15   #5
m.greta
Senior Member
 
m.greta's Avatar
 
Join Date: Aug 2004
Location: Lucca
Posts: 1,506
Send a message via Yahoo to m.greta Send a message via Skype™ to m.greta
Default

ancora sui DANNI DA VACCINO:

Tossicità dei singoli eccipienti
capaci di stimolare, in maniera altamente variabile, il sistema immunitario:

in primo luogo abbiamo il mercurio del Thimerosal. L’Agenzia americana per le sostanze tossiche annovera il mercurio tra le sostanze più pericolose e tossiche che esistono, dopo arsenico e piombo. La letteratura medica ne ha ovviamente riconosciuta la pericolosità quando lo si introduce nell’organismo coi vaccini[36].

Per quanto riguarda il secondo importante componente dei vaccini, l’allumino, esso è risultato responsabile di iperplasia linfoide cutanea, anche detta pseudolinfoma cutaneo[37], ma è anche riconosciuto responsabile delle principali forme di encefalopatia, tra cui Alzheimer e Parkinson[38] (in generale, l’accumulo di alluminio porta alla demenza).

Il terzo importante componente della formulazione, la formaldeide, è una sostanza notoriamente citotossica e cancerogena[39].


PATOLOGIE COLLEGATE AI VACCINI
Nel 2002, due importanti studi mettono in evidenza la connessione tra vaccinazione e allergie[40]. Quanto alle patologie autoimmuni, come conseguenza di vaccinazione, oramai gli studi sono numerosissimi[41]: la vaccinazione difterica-tetanica-pertossica è riconosciuta causa di anemia emolitica autoimmune dai ricercatori della Humboldt University di Berlino[42]. Il vaccino antihaemophilus B è riconosciuto in grado di provocare la sindrome di Guillain-Barré (poliradiculoneuropatia infiammatoria acuta)[43]. La stessa sindrome può essere provocata dai comuni vaccini anti-parotite, anti-morbillo, anti-rosolia[44], come dal comunissimo antinfluenzale[45] fino al vaccino antipolio Sabin[46]. Una delle conseguenze più riscontrate a seguito della pratica vaccinale è l’encefalopatia acuta[47]. Si sono registrati danni al sistema nervoso centrale, sclerosi multipla[48] e danneggiamenti della guaina mielinica[49], specialmente dopo l’introduzione del vaccino antiepatite B di tipo ricombinante (cioè frutto di manipolazione genetica). È recentissima in Inghilterra la polemica scoppiata sui giornali a proposito del MPR (anti morbillo, parotite, rosolia), allorché una delle maggiori autorità sanitarie del paese, il medico Peter Fletcher ex capo dell’ufficio scientifico del dipartimento di salute britannico e membro della commissione sulla sicurezza dei medicinali, ha dichiarato alla stampa a proposito del vaccino MPR:

“il rifiuto del governo di valutare propriamente il rischio rappresenta uno dei più grossi scandali della storia della medicina…I dati clinici e scientifici che si stanno accumulando dimostrano che il virus vivo contenuto nel vaccino può causare danni al cervello, all’intestino, al sistema immunitario in bambini vulnerabili. È troppo per poter ignorare ogni cosa, eppure le autorità governative paiono felici di farlo. Perché il governo non considera questo problema più seriamente?”[50].

Una delle prove più eloquenti della pericolosità di tale vaccino era il fatto che in bambini con autismo regressivo, comparso dopo la vaccinazione, era stato riscontrato il virus morbilloso (il cui codice genetico provava esser derivato da vaccino) nel liquido spinale, mentre in bambini non autistici, pur se vaccinati, non è stata individuata la persistenza del virus[51]. E questo unito ad altre statistiche che mostrano come ad esempio in Danimarca, dopo l’introduzione del MPR l’autismo sia aumentato del 400%, è abbastanza eloquente, se non probante[52]. Cose che ampiamente smentiscono chi, depistando, vuol far passare l’autismo per malattia genetica (ignota prima del 1943 e negli ultimi decenni in vertiginosa ascesa percentuale).
Certamente il vaccino ricombinante contro l’epatite B è dalla letteratura medica messo in evidenza come uno dei più dannosi in assoluto, capace di provocare le patologie più disparate, dall’eritema nodoso[53], alla poliartrite[54], dalla trombocitopenia[55], dall’antigenemia di superficie[56], a danni alla vena centrale della retina[57]; danni al fegato di vario tipo[58], demielinizzazioni[59]. Ma anche il diabete, sempre più diffuso anche nei bambini, trova nelle vaccinazioni in generale una delle sue cause prioritarie[60]. Che la vaccinazione antinfluenzale giovi agli asmatici, perché li farebbe respirare meglio, è un altro mito della propaganda, uno studio sul “Lancet” del 1998, ha provato il contrario[61]. Non mancano danni ai reni[62], immunosoppressione[63]
tratto da http://www.dipmat.unipg.it/~mamone/s...rnardi_rev.htm (cito sempre questa fonte xchè è quella dove le informazioni sono raccolte in modo + organico e scorrevole...ma ho trovato le stesse informazioni ripetute e confermate su diversi altri siti)


infine per una generica riconsiderazione della pubblica fiducia negli scienziati ho trovato molto interessante ed equilibrato questo articolo:
http://www.dipmat.unipg.it/~mamone/pubb/sems/infmed.pdf

Ora smetto con le citazioni e faccio qualche considerazione mia:
ripèortando queste osservazioni al mondo dei cani, non vi pare che negli ultimi decenni a fronte di una crescita esponenziale della popolazione canina vaccinata siano comparse malattie di cui prima non si sentiva neppure parlare (ma vale anche per l'uomo).

solo 2 che mi vengono in mente:
cani epilettici!!!!????
cani pieni di intolleranze alimentari??!!!!!!!

Rispetto alle vaccinazioni umane abbiamo x ora la fortuna di poter scegliere perchè non c'è obbligo di legge.

A me convince molto di + la teoria che sostiene la necessità di "rafforzare il terreno" ossia il sistema immunitario garantendogli un'alimentazione sana (e qui "ricasca l'asino" delle crocchette), buone condizioni igeniche, una vita senza stress eccessivi (mi riferisco anche agli stress emotivi spesso collegati a rapporti errati con i nostri animali).
__________________
CIAO, GRETA & BLESS
Bless - Addestramento - mio profilo
FOTO STORY
m.greta jest offline   Reply With Quote
Old 28-01-2009, 20:30   #6
davide.c
VIP Member
 
davide.c's Avatar
 
Join Date: Apr 2006
Location: bologna per anni,primissima provincia di bologna dal luglio 2007
Posts: 5,517
Send a message via MSN to davide.c Send a message via Yahoo to davide.c
Default

Quote:
Originally Posted by m.greta View Post

solo 2 che mi vengono in mente:
cani epilettici!!!!????
cani pieni di intolleranze alimentari??!!!!!!!

).
assolutamente noe il motivo è semplice

ancora fino agli anni 60 un cane che era epilettico,veniva probabikmente fatto fuori

(cè uno scrittore italiano di libri su animali che racconta su internet di coem lui salvasse il suo collie dalla roncola del nonno che voleva far fuori il cane perchè epilettico "pazzo"e quindi" chiaramente diabolico"..)

ergo:non si riproducevano perchè venivano fatti fuori o non curati

ergo ce n' erano di meno,di cani epilettici,mica andavano in ripdoruzione

l epilessia coi vaccini non centra probabilmente un tubo


"cani pieni di intolleranze alimentari??!!!!!!!"

ci son razze che ne soffrono di piu di altre....e ste razze semplicmente decenni fa o non essitevano o se esistevano erano numricamente pokissime,e con al selezioen che cera,vedi sopra...

non confondiamo causa con effetto
__________________
"la Sokuli i Capossella la Sirka"
davide.c jest offline   Reply With Quote
Old 28-01-2009, 20:36   #7
m.greta
Senior Member
 
m.greta's Avatar
 
Join Date: Aug 2004
Location: Lucca
Posts: 1,506
Send a message via Yahoo to m.greta Send a message via Skype™ to m.greta
Default

..bhè quando all'inizio ho precisato che su internet le informazioni si trovano spesso alla rinfusa l'ho fatto proprio per rispondere in anticipo ad obiezioni come queste... se non ti fidi di internet che è un utilissimo e neutro veicolo di informazioni, che sta poi a noi valutare ...levati di mezzo: guarda un pò, qui siamo su inernet!

...d'altra parte, Davide, su internet si trovano anche tipi come te .. quindi...

Gli articoli linkati citano nomi, studi tutto verificabile ad averne voglia...(ma non credo proprio che tu li abbia letti) C'è poi una amplissima bibliografia medico-scientifica sul tema, associazioni che si battono per la libertà si scelta... anche qualche testo secondario publiccizzato qua e là http://www.macrolibrarsi.it/speciali...ccinazioni.php

insomma, banalizzando subito così non dimostri certo di essere molto intelligente...
Purtroppo non posso bannarti (magari!!!...), ma ti prego di non inquinare con i tuoi soliti post fastidiosi e illeggibili questo 3d che vuole essere uno spunto di discussione per chi è davvero interessato...
__________________
CIAO, GRETA & BLESS
Bless - Addestramento - mio profilo
FOTO STORY

Last edited by m.greta; 28-01-2009 at 21:04.
m.greta jest offline   Reply With Quote
Old 28-01-2009, 20:54   #8
davide.c
VIP Member
 
davide.c's Avatar
 
Join Date: Apr 2006
Location: bologna per anni,primissima provincia di bologna dal luglio 2007
Posts: 5,517
Send a message via MSN to davide.c Send a message via Yahoo to davide.c
Default

Quote:
Originally Posted by m.greta View Post
..bhè quando all'inizio ho precisato che su internet le informazioni si trovano spesso alla rinfusa l'ho fatto proprio per rispondere in anticipo ad obiezioni come queste...
.

e hai fatto bene...

il problema è che cè gente su internet che prova a sostenere con la stessa mole di argomentazioni(link o meno)anche cose come,che so

"la birra fa meno male del latte,ai bamini"

(incredibile ma vero ,negli USa c è gente che sostiene che il latte fa male ai bambini....)

ovvio non tu,ma qualcuno su internet cè!

quindi insomma sui documenti ci andrei cauto

cè anche chi ha fatto un libro molto ben documentato dove "argomenta" che sul Pentagono un aereo non cè mai arrivato contro........................................

(e curiosamente molte delle argomentazioni son risibili,ma la famosa foto del pentagono presa dall alto -e nel libro cè e su internet pure- dove si vedono 4 anelli delle struttura bucati x decine di metri continuamente,,beh che dire colpaccio..un aereo di alluminio una perforazione del genere NON la fa..evidentemente è stao qualcos'altro che un aereo..)

che dire io son scettico di natura

"ci son piu cose in cielo e in terra che nelal fantasia degli uomini"(di ki è la citazione?)

(oth ragazzi quando poi esce il mio libro ad autunno del 2009 me lo comprate eh?
eh si ho una penna "felice" e qualcuno finalmente se ne è accorto..))

(cmq non è sulle vaccinazioni ne sull 11 settembre,tranquilli)
__________________
"la Sokuli i Capossella la Sirka"
davide.c jest offline   Reply With Quote
Old 28-01-2009, 22:24   #9
Floydredcrow
Distinguished Member
 
Floydredcrow's Avatar
 
Join Date: Jan 2008
Posts: 4,187
Default

Si Davide C sono io Rasputin mascherato da Francesca
Grazie mille Greta! dopo mi leggo tutto con calma ,mi interessa molto "i danni da vaccino " x capire quali effetti negativi possono fare al cane ,
grazie grazie mille
__________________
Francy e banda
"Ma poi...bisogna vedere in quale mare di lacrime è nato un sorriso..."
Floydredcrow jest offline   Reply With Quote
Old 28-01-2009, 22:34   #10
m.greta
Senior Member
 
m.greta's Avatar
 
Join Date: Aug 2004
Location: Lucca
Posts: 1,506
Send a message via Yahoo to m.greta Send a message via Skype™ to m.greta
Default

ho trovato un'articolo molto interessante anche sulla vaccinazione di cani/gatti
http://www.riderepervivere.it/pagina...nalizzato.html
l'autrice dell'articolo rinvia all'associazione "Canine Health Concern" che ha qusto sito:
http://www.canine-health-concern.org.uk/
ma essendo in inglese ci metto un pò per capire meglio di che si tratta.
__________________
CIAO, GRETA & BLESS
Bless - Addestramento - mio profilo
FOTO STORY
m.greta jest offline   Reply With Quote
Old 28-01-2009, 23:27   #11
Floydredcrow
Distinguished Member
 
Floydredcrow's Avatar
 
Join Date: Jan 2008
Posts: 4,187
Default

Grazie Greta ho fatto copia e incolla e mi sono stmpata tutto cosi me lo leggo bene prima di andare a dormire,domani ne riparliamo cosi a domani
grazie di esserti premurata a cercare questa informazioni sui vaccini ,
Io sono sempre stata piu per le cose naturali non ho molta fiducia delle cose non naturali e x questo spesso credo piu a un vecchio contadino che coltiva patate che ad uno studioso che mi dice che nel pure precotto che spesso prendo per mancanza di tempo ci sono le patate ,
Niente in contrario alla medicina anzi ,ma se i farmaci si possono evitare ..
Vedo mie cugine sono sempre state tenute da principesse dai suoi protette e gli integratori e questo e quello e sono sempre ammalate hanno poche difese immunitarie,io sono crescuta con la mia nonna che di delicatezza non è che ne abbia poi chissa quanta anzi mi diceva spesso (continui a lavarti vedrai che perdi gli anticorpi)(mi sono sempre comunque lavata èhbasta vedermi che precisina sono sempre stata
Ma gli integratori di mia nonna erano le cose naturali e la vita all'aria aperta cosi sono crescuta e sono anni che non ho la febbre,non ho mai preso nemmeno dagli altri bambini a scuola varicella .morbillo ,niente x questo non mi fido molto di troppe cose non naturali..
non so se mi sono spiegata
__________________
Francy e banda
"Ma poi...bisogna vedere in quale mare di lacrime è nato un sorriso..."
Floydredcrow jest offline   Reply With Quote
Old 28-01-2009, 23:53   #12
m.greta
Senior Member
 
m.greta's Avatar
 
Join Date: Aug 2004
Location: Lucca
Posts: 1,506
Send a message via Yahoo to m.greta Send a message via Skype™ to m.greta
Default

ho letto meglio (si fa per dire x la mia scarsa conoscenza dell'inglese) e devo dire che il sito è ricco di informazioni proprio con riferimento ai cani

...spero che qualcuno che sa l'inglese abbia voglia di tradurre.. con babel fish si capisce meno che direttamente in inglese!

c'è addirittura una tabella con tutte le sostanze contenute nei vaccini delle singole case farmaceutiche...
l'autrice dell'articolo Catherine O'Driscoll dirige la Canine Health Foundation che mette in atto campagne di informazione e distribuisce un programma educativo, la Foundation in Canine Healthcare; é autrice del best seller What Vets Don't Tell You About Vaccines (1997, 199 e della sua continuazione "Shock to the System" (2005). Catherine tiene in tutto il mondo conferenze sulla salute dei cani.
http://myweb.tiscali.co.uk/k9health/wwwchc/newbook.html

ho trovato una traduzione di parte di questo sito (guardacaso sullo stesso sito che avevo citato prima x i vaccini umani), eccola:
http://www.mednat.org/vaccini/vaccini_animali.htm


__________________
CIAO, GRETA & BLESS
Bless - Addestramento - mio profilo
FOTO STORY

Last edited by m.greta; 29-01-2009 at 00:53.
m.greta jest offline   Reply With Quote
Old 29-01-2009, 01:37   #13
m.greta
Senior Member
 
m.greta's Avatar
 
Join Date: Aug 2004
Location: Lucca
Posts: 1,506
Send a message via Yahoo to m.greta Send a message via Skype™ to m.greta
Default

su questa sezione del sito ci sono anche storie di cani che hanno avuto problemi con vaccini http://myweb.tiscali.co.uk/k9health/...urstories.html

..magari non ve ne frega niente..ma siccome sto navigando alla ricerca di informazioni le riporto anche qui: ho trovato anche un'altro interessante articolo intitolato "Farmaci, ricerca, industria: quale tutela per il cittadino?" http://www.dipmat.unipg.it/~mamone/sci-dem/scidem.htm
sia questo articolo che tante altre cose le ho trovate sul sito di un ricercatore del dipartimento di matematica e informatica dell'Università di Perugia che rimanda anche al sito dell' istituto italiano per gli studi filosofici
questo caso induce in me una riflessione:
...forse che gli scienziati puri... i matematici (come da antica tradizione in questo caso anche filosofi) vedono con occhi diversi la medicina... forse i loro studi teorici non inquinati da interessi economici li rendono + liberi di vedere la deriva della medicina che da scienza (tra l'altro "non esatta" ma sperimentale) è diventata business???

..e tanto per riportare la discussione dalle sparate di Davide ai toni seri che richiede (visto che ci sono persone che hanno perso i propri figli a causa dei vaccini) ecco il sito del "Coordinamento Nazionale Danneggiati da Vaccino" http://www.condav.it/ che si apre con questa eloquente citazione:
"Tutto ciò che è necessario per il trionfo del male
è che gli uomini buoni non facciano niente"
(Edmund Burke)
e
- aggiungo io - continuino a credere che il mondo sia in mano a persone coscienziose che hanno a cuore il benessere comune...
__________________
CIAO, GRETA & BLESS
Bless - Addestramento - mio profilo
FOTO STORY

Last edited by m.greta; 29-01-2009 at 01:47.
m.greta jest offline   Reply With Quote
Old 29-01-2009, 10:26   #14
Floydredcrow
Distinguished Member
 
Floydredcrow's Avatar
 
Join Date: Jan 2008
Posts: 4,187
Default

Appena torno ho un paio di cose da chiedere ,
sono utilissime queste informazioni greta,
Ci sono cose scritte che nemmeno si potevano immaginare fidandosi ciecamente che sono giusti,e nel dubbio anch'io li vaccino x sicurezza,come leggo non è sempre cosi ma poi ne parliamo con calma.
grazie
__________________
Francy e banda
"Ma poi...bisogna vedere in quale mare di lacrime è nato un sorriso..."
Floydredcrow jest offline   Reply With Quote
Old 29-01-2009, 11:26   #15
pongo
Distinguished Member
 
pongo's Avatar
 
Join Date: Aug 2006
Posts: 2,606
Default

Grazie per le informazione, ora leggo tutto con calma
__________________
CLAUDIA e GHOST
pongo jest offline   Reply With Quote
Old 29-01-2009, 13:00   #16
Laila
Member
 
Laila's Avatar
 
Join Date: Apr 2005
Location: Sardegna
Posts: 606
Send a message via Skype™ to Laila
Default

So che ci sono delle teorie che sostengono che i vaccini facciano più male che bene ma, dopo che una mia cucciola di pt a 2 mesi si è presa il cimurro, e a 6 mesi l'ho dovuta far sopprimere perchè completamente paralizzata, io continuo a vaccinare i miei cani.
Proprio ieri sono andata da un veterinario per mettere una locandina per l'adozione del cuccioletto che sto ospitando e ho visto morire sotto i miei occhi un cucciolo di neanche 2 mesi di gastroenterite. Era una cucciolata di 6 e già 5 sono morti.
Per me è stato una pugnalata allo stomaco e prima di tornare a casa ho cercato di disinfettarmi (anche le suole delle scarpe), per paura di poter contaggiare il mio piccolo che, avendo solo 40 giorni circa, non è ancora vaccinato.
__________________
Laura, Balto, Ariel, Flame, Vicky & Febe
Ciao Tayrak, dopo 16 anni ti ho perso ... per amore
Laila jest offline   Reply With Quote
Old 29-01-2009, 13:28   #17
ciao69
Member
 
ciao69's Avatar
 
Join Date: Sep 2008
Location: Bagno di romagna
Posts: 518
Send a message via MSN to ciao69
Default

piccolo OT.

sull 11- settembre, concordo con il complotto...
__________________
Silvano. Chuck , Shara , kira e moon

“Il semplice fatto che il mio cane mi ami più di quanto io ami lui è una realtà innegabile, che mi colma sempre di una certa vergogna.” Konrad Lorenz
ciao69 jest offline   Reply With Quote
Old 29-01-2009, 13:33   #18
pongo
Distinguished Member
 
pongo's Avatar
 
Join Date: Aug 2006
Posts: 2,606
Default

Non sono riuscita a leggere tutto per ora......Io sono un po' in dubbio sui richiami .
Ora parlo bene col vet. gli ho inviato qualcosa(spero che legga dato che e' tanta roba)
Secondo me da piccolini e' meglio vaccinarli, il rischio e' troppo grosso, poi non so bene, in America in effetti dicono che e' meglio non fare i richiami annuali...mah!
Certo che se si sapesse un po' bene le cose come stanno veramente sarebbe meglio, ma viviamo veramente in un mondo schifoso
__________________
CLAUDIA e GHOST
pongo jest offline   Reply With Quote
Old 29-01-2009, 13:33   #19
pongo
Distinguished Member
 
pongo's Avatar
 
Join Date: Aug 2006
Posts: 2,606
Default

Che se si sapessero (correggo)
__________________
CLAUDIA e GHOST
pongo jest offline   Reply With Quote
Old 29-01-2009, 14:29   #20
m.greta
Senior Member
 
m.greta's Avatar
 
Join Date: Aug 2004
Location: Lucca
Posts: 1,506
Send a message via Yahoo to m.greta Send a message via Skype™ to m.greta
Default

...infatti anch'io a Bless da piccolo ho fatto i vaccini... o meglio ho fatto i primi richiami dopo i vaccini che aveva fatto quand'era ancora con la sua mamma e poi ho fatto il 1° richiamo annuale... poi basta.

A parte che all'inizio non sapevo neppure tutte queste cose sui vaccini, avevo sono un'istitniva prevenzione, ma anche ora non so che farei con un cucciolo... avrei paura anch'io ad evitarli completamtente perchè sono così delicati... so però che ci sono alcuni rimedi omeopatici che si usano per i bimbi quando fanno i vaccini obbligatori che servono x attenuarne/eliminarne gli effetti negativi. Magari esistono anche x i cani.
__________________
CIAO, GRETA & BLESS
Bless - Addestramento - mio profilo
FOTO STORY
m.greta jest offline   Reply With Quote
Reply

Thread Tools
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off

Forum Jump


All times are GMT +2. The time now is 01:59.


Powered by vBulletin® Version 3.8.1
Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.
(c) Wolfdog.org